Cosa fare, cosa vedere: consigli per visitare Lago Garda

Acqua turchese, spiagge, windsurf, tanto verde, locali, divertimento, parchi tematici, natura e borghi: tutto questo si trova attorno al lago di Garda, il lago più grande d'Italia con i suoi 369,98 kmq, adatto ad essere visitato 365 giorni all'anno.

Il lago di Garda, o Benaco, è circondato da colline moreniche e da alte catene montuose che gli conferiscono la forma di un fiordo. Le montagne lo proteggono anche dagli eventi climatici mantenendo il suo clima particolarmente mite e piacevole.

Il Garda o Benaco è una scheggia di Mediterraneo che si insinua nelle Prealpi. Il più grande lago italiano ha costituito fin dall’antichità un luogo nevralgico delle comunicazioni tra il Nord Europa e la Pianura Padana. Lungo e stretto a nord, dov’è simile a un fiordo tra rive che scendono ripide nelle acque, s’allarga a sud nell’ampio bacino morenico dove le colline addolciscono il paesaggio ordinato dai vigneti. Diviso tra Lombardia (sponda occidentale), Veneto (riva orientale) e Trentino-Alto Adige (alto lago), lo specchio gardesano guarda all’Europa, da cui provengono flussi importanti di villeggianti che ne confermano la storica attrazione turistica internazionale.

A un quadro ambientale di eccezionale bellezza per valori naturalistici, botanici e vegetazionali aggiunge il pregio urbanistico dei centri lacustri e dell’entroterra, con i loro apparati difensivi, le ville e i castelli, le pievi e i santuari che ne costellano il territorio. Il suo microclima ha reso possibile la crescita di una vegetazione rigogliosa e insolita a questa latitudine con specie come ulivi, viti, cipressi, agrumi, oleandri e alloro. Gli agrumi sono pressoché scomparsi ma rimangono le limonaie, i grandiosi giardini architettonici descritti da Goethe, fatti di altissimi pilastri arroccati sui ripidi pendii, sorprendenti monumenti di archeologia industriale: particolarmente interessanti le limonaie settecentesche nel cuore di Limone sul Garda e il Pra de la Fam di Tignale.

Fin dall’antichità il Garda fu fiorente zona di produzione di olio e di vino (le prime viti sono etrusche), in particolare nella parte bassa del lago dove si stendevano selve e paludi ricoperte di macchie di rovere. Sembra che il nome di un celebre vino gardesano, il Lugana, derivi proprio da lucus, bosco lacustre in latino.
L’eccezionalità del paesaggio gardesano risiede nel modellamento operato nei millenni dall’uomo con un gusto paesaggistico inusuale. Furono i romani a cogliere per primi le straordinarie potenzialità del Garda a divenire splendido teatro ambientale delle loro residenze patrizie, come ben dimostrano l’area archeologica di Sirmione e la villa romana di Desenzano.

Sulla sponda lombarda, tra i luoghi più incantevoli è la penisola di Sirmione, prestigiosa località termale e di soggiorno, sempre affollata dai turisti. Di impatto scenografico è la duecentesca Rocca scaligera, circondata dalle acque, con torri e mura merlate. Dai camminamenti si può osservare la suggestiva darsena scaligera. Di grande interesse culturale e ambientale è l’Area archeologica delle Grotte di Catullo, in suggestiva posizione tra gli ulivi sulla punta protesa nelle acque, che tutela i resti di una villa romana di età imperiale.

Scenario di celebrazione del turismo di élite è il tratto tra Salò e Gargnano. Il primo è tra i principali centri turistici del lago, con un Duomo tardogotico di grande pregio anche per il patrimonio di opere pittoriche che custodisce. Ville, alberghi e giardini hanno fatto di Gardone Riviera un luogo privilegiato di soggiorno già dal tardo Ottocento. Alle spalle dell’elegante lungolago, il corso Zanardelli è l’asse del centro storico, mentre il grazioso nucleo antico è Gardone di Sopra. Meta imperdibile è la visita del Vittoriale degli Italiani, stupefacente residenza di Gabriele D’Annunzio dal 1921 alla morte (1938), con edifici e arredi ispirati dal poeta, qui sepolto.
A Gargnano si passeggia nel grazioso nucleo antico affacciato al piccolo porto, tra limonaie abbandonate e dimore ottocentesche tra cui l’eclettica villa Feltrinelli, ora grand hotel, che fu residenza di Mussolini al tempo della Repubblica di Salò. 
Un altopiano di ulivi e frutteti accoglie il borgo di Tignale, Bandiera Arancione del Touring Club Italiano e rinomato per gli sport velici, circondato da un ambiente rurale di grande fascino verso Tremosine, dove si può salire per godere di panorami impareggiabili e visitare il santuario della Madonna di monte Castello.

Conclude la riva bresciana Limone sul Garda, che conserva il vecchio abitato al termine del lungolago fiancheggiato da alberghi. La visita delle limonaie abbandonate e restaurate è tra le tappe più interessanti per comprendere gli assetti dell’antico paesaggio agrario gardesano.
Riva del Garda, sulla sponda trentina, è stazione climatica d’antico fascino, con la bella piazza III Novembre affacciata al lago, le case porticate veneto-lombarde e la possente Rocca del XII secolo. Atmosfere barocche si osservano nella parte antica dove gioiello del Seicento è la chiesa dell’Inviolata. Ancora una chiesa e un castello, questa volta medievali entrambi, caratterizzano la vicina Tenno, Bandiera Arancione del Touring Club Italiano. Merita una visita anche l’imponente castello di Arco.
Signorili centri di soggiorno si distribuiscono sulla sponda veronese, traendo carattere dalla bellezza paesaggistica e dalle strutture fortificate, che ora fanno da scenario a eleganti passeggi come a Lazise, con le sue mura medievali e l’incantevole porticciolo dove un tempo c’era la munita darsena scaligera e veneziana.
Tra Garda e Torri del Benaco si interpone la punta S. Vigilio, tra i più celebrati luoghi di delizia del Garda, cui segue Malcesine con il castello piantato sulla viva roccia. D’obbligo, prima di lasciare il lago, è compiere un’escursione sul monte Baldo, vero paradiso botanico e floristico.

La zona del Lago di Garda si presta a vacanze attive, enogastronomiche (l'area produce anche un pregiato olio extravergine d'oliva) e di benessere, grazie alla terme di Sirmione e, a Colà di Lazise, al Parco Termale del Garda con i suoi laghetti termali.
L'acqua del lago è blu, trasparente e regala paesaggi aperti e condizioni climatiche speciali che rendono il Garda un luogo eletto dagli amanti del windsurf.

Le spiagge del lago di Garda sono numerose, molte con stabilimenti attrezzati e servizi. Ne esistono di private e di libere e non hanno nulla da invidiare ai litorali di mare.

Nei dintorni, per chi ama il divertimento sono presenti numerosi parchi tematici: da Gardaland a Canevaworld, da Movie Studios a Medieval Times, fino a tanti parchi avventura e giardini, come il famoso Parco Giardino Sigurtà di Valeggio sul Mincio.

Cosa fare in Lago Garda

Cosa mangiare: gusti e sapori locali

Da Sirmione a Limone: la riviera bresciana del Garda

Catullo, si sa, fu primo cantore delle dolcezze del lago. Nel Seicento i nobili veneziani ne fecero un giardino di ‘cedri, limoni, aranzi, tutto l’anno verdeggianti e fioriti’; e allori, mirti, cipressi, favoriti dal clima mediterraneo del maggior lago d’Italia. Che oggi è terra di turismo intensivo, in cui fitness e discoteche convivono con le testimonianze superbe di una civiltà millenaria.

Lago di GardaDa Sirmione, romana e scaligera, che accanto agli edifici d’arte e agli struggenti scorci sul lago ha saputo conservare le testimonianze di un turismo storico, di alberghi belle époque, passando, nome e destino, a Limone sul Garda con le sue storiche serre; da Salò, bellissima, la cui memoria è legata a un periodo tragico della storia patria, a Gardone Riviera, dove D’Annunzio edificò il proprio mausoleo in vita nel Vittoriale degli Italiani. Tutto questo è il Garda, e anche altro.

 

Per scoprirlo al visitatore basta imboccare la Strada dei Vini Bresciani del Garda, un ampio circuito tra le vigne e gli uliveti della sponda sudoccidentale del Benaco che conduce dagli scenari di Desenzano (il Brodo di Giuggiole non è qui un modo di dire, ma un liquore d’origine rinascimentale) e Sirmione al suggestivo entroterra collinare della Valtènesi, punteggiato di paesi e castelli.

La proposta, che copre tre zone Doc (Garda, Garda Classico, San Martino della Battaglia), è quanto mai interessante per varietà dei vini e rango delle aziende. Le cantine, di tradizione secolare, hanno conosciuto negli ultimi decenni un’evoluzione che le ha portate ai vertici della qualità e del turismo specializzato.

Basso Garda e Valtènesi producono anche un elegante Olio Extravergine di Oliva (Dop Garda Orientale) che va a nozze con la cucina di pesce di tutta la riva bresciana, dal raro carpione al lavarello, dalla trota alla carpa; d’estate, da non perdere le ‘aola de mura’, le alborelle essiccate in salamoia, o i missoltini, gli agoni essiccati comuni qui come sui laghi di Como e d’Iseo. L’alto lago si segnala invece per i formaggi di Tremòsine e gli agrumi.


Lago Garda: Dove dormire

Mappa
Casa vacanza vista lago tra Peschiera e Sirmione
PRENOTA
Casa vacanza vista lago tra Peschiera e Sirmione Appartamento · Peschiera del Garda
Bagni: 1 · Posti letto: 4
da 70€ a notte
Garda Trentino,Ledro,200 mt dal lago e 8 Km da Riva,2 app.
Garda Trentino,Ledro,200 mt dal lago e 8 Km da Riva,2 app. Appartamento · Riva del Garda
Unità abitative: 2 · Posti letto: 4
da 70€ a notte
ELEGANTE LOFT NEL CENTRO DI DESENZANO DEL GARDA
PRENOTA
ELEGANTE LOFT NEL CENTRO DI DESENZANO DEL GARDA Appartamento · Desenzano del Garda
Bagni: 1 · Posti letto: 2
da 60€ a notte
TRILOCALE A MONIGA CON PISCINA
PRENOTA
TRILOCALE A MONIGA CON PISCINA Appartamento · Moniga del Garda
Bagni: 1 · Posti letto: 4 + 2
da 40€ a notte
Casa di Campagna
PRENOTA
Casa di Campagna Agriturismo · Riva del Garda
Unità abitative: 3 · Posti letto: 2
da 70€ a notte
Appartamento a Manerba del Garda
Appartamento a Manerba del Garda Appartamento · Manerba del Garda
Bagni: 1 · Posti letto: 6
da 50€ a notte
Appartamento a Peschiera del Garda
PRENOTA
Appartamento a Peschiera del Garda Appartamento · Peschiera del Garda
Bagni: 1 · Posti letto: 5
da 100€ a notte
Appartamento vacanza in centro storico a Moniga del Garda
PRENOTA
Appartamento vacanza in centro storico a Moniga del Garda Appartamento · Moniga del Garda
Bagni: 1 · Posti letto: 5
da 100€ a notte
Corte Tonolli
PRENOTA
Corte Tonolli Agriturismo · Valeggio sul Mincio
Unità abitative: 5 · Posti letto: 2
da 140€ a notte