Cosa fare, cosa vedere: consigli per visitare Liguria Golfo del Tigullio

A levante di Genova ecco aprirsi il magnifico Golfo del Tigullio: un piccolo gioiello di insenature e mare smeraldo costellato da borghi celebri come l'incantevole Paraggi, di fianco a Portofino, e poi Santa Margherita Ligure, Sestri Levante, Camogli.

Zona verde, di ottima cucina, di stradine strette e panoramiche a costa sul mare, ma anche di spiagge attrezzate e di movida glamour, dove convivono dimensioni diverse: dai ritmi lenti e barchette di pescatori, a locali alla moda e yacht di lusso. Tutto questo e molto altro è il Tigullio.

La regina di questo tratto di Riviera è Portofino, meta vip per eccellenza, eppure ancora così ricca di autenticità, dove il profumo del mare si mescola a quello dei gelsomini in fiore per le strade, tra botteghe e boutique.

Non è detto che Portofino — uno dei porti turistici più esclusivi al mondo — sia una meta per pochi. Il promontorio dove sorge il porticciolo dei vip è tutelato come Parco naturale regionale di Portofino ed è dotato di una bella rete di sentieri percorribili da tutti, o perlomeno da chi sia abituato a camminare su quelli che sono, a tutti gli effetti, sentieri di montagna. Incastonato in un’insenatura ben protetta, sul promontorio si trova anche un gioiello architettonico e storico, l’abbazia di San Fruttuoso di Capodimonte, raggiungibile solo a piedi o in battello, bene recuperato a cura del Fai-Fondo Ambiente Italiano.

Sul lato occidentale del promontorio sorgono il colorato borgo marinaro di Sori e Camogli, con la sua caratteristica palazzata a mare e una piccola spiaggia molto amata dai genovesi. Il mare tra Camogli e Portofino, vista la quasi totale assenza di arenili, è apprezzato soprattutto da chi pratica sport subacquei, nei fondali dell’Area marina protetta, ricchissimi di biodiversità.

Camogli

Gli ambienti naturali sono straordinariamente vari, passando dagli habitat mediterranei dei versanti marittimi all’atmosfera quasi continentale dei boschi misti di latifoglie della parte settentrionale del promontorio. Piccole ma suggestive spiagge si trovano a Paraggi e a Santa Margherita Ligure, che con Rapallo offre tutte le attrattive per chi ama la più classica vacanza balneare.

Altre belle e vaste spiagge, le più estese del Levante, si trovano tra Chiavari, Lavagna e Cavi, mentre una menzione speciale merita Sestri Levante, con il suo centro storico proteso su una penisola che offre, sui due versanti, due golfi sabbiosi, la baia del Silenzio e quella delle Favole, quest’ultima abbastanza grande da accogliere ben attrezzati stabilimenti balneari. A sud di Sestri Levante la costa si alza di nuovo, con alternarsi di promontori rocciosi e insenature dove sorge Moneglia, con la sua borgata marinara a cui fanno corona le frazioni sorte a mezzacosta, tra uliveti e ripidissimi vigneti.

 

Il golfo del Tigullio

La vacanza balneare ha avuto nel Tigullio uno sviluppo molto precoce, creando veri e propri poli di attrazione capaci di offrire un ventaglio di opportunità che ha pochi eguali sulle coste italiane: arte, cultura, divertimento, shopping, vita notturna, prodotti enogastronomici e artigianali di eccellenza, passeggiate nel verde delle zone protette, una gamma variegata di sport acquatici e attrezzati centri sportivi per ogni disciplina, comoda (e sovente costosa) vita di spiaggia modulata su ogni desiderio grazie alla teoria degli stabilimenti balneari che accompagnano lungo tutto il litorale.

La varietà dei paesaggi si rivela nell’articolazione del profilo costiero, frastagliato e ricco di insenature a partire da quella di Moneglia con il suo bell’arenile di sabbia fine cui segue l’affascinante doppio golfo di Sestri Levante separato dal promontorio dell’isola, angolo tra i più suggestivi della Riviera che chiude a sud il Tigullio. Dopo Cavi, la costa si spiana nell’estesa spiaggia – la più grande del Levante – che si allunga fino a Lavagna, ben 3 km di sabbia e ciottoli occupati da stabilimenti balneari ben attrezzati e bordati da una bella passeggiata a mare.

Lavagna forma con Chiavari un’unica area urbanizzata allo sbocco dell’Entella, dove confluiscono diverse vallate sulle quali in passato si attestavano importanti vie di comunicazione transappenniniche: ne sono testimonianza gioielli dell’architettura e dell’arte come la basilica dei Fieschi, nell’immediato entroterra, e l’abbazia di Borzone, più all’interno presso la strada per Borzonasco nella val Sturla. Prima di tuffarsi nelle ‘perle’ incastonate nel promontorio di Portofino, Zoagli offre una vacanza a misura d’uomo, con la sua panoramica passeggiata tagliata a picco nella scogliera e i tanti sentieri che si inerpicano sui verdi crinali.

La spiaggia del Pozzetto, un angolo di sabbia scura e un mare incantevole, precede Rapallo, il centro più popoloso e fra i più apprezzati dalle famiglie per le buone attrezzature e la quiete, cresciuto alle spalle del nucleo antico e del lungomare dove gli alberghi Liberty ricordano la vocazione turistica d’antica data. Per godere di un panorama spettacolare sul golfo bisogna salire (in funivia o in auto) al santuario di Nostra Signora di Montallegro, costruito nel Cinquecento ma con un’elaborata facciata neogotica; la Madonna di Montallegro, patrona della cittadina, è molto venerata come testimoniano i centinaia di ex voto.

Rapallo

La vacanza balneare a Santa Margherita Ligure trova i suoi luoghi migliori a sud dell’abitato, dove si trovano spiagge attrezzate e libere nella zona della Ghiaia, con stabilimenti privi di barriere architettoniche. Nell’abitato si respirano le atmosfere signorili ed esclusive della prima fase di sviluppo turistico otto-novecentesco, ma non mancano attorno al porto le belle case liguri con prospetti policromi, un tempo abitate dai pescatori e oggi ristrutturate per i turisti. 


Portofino e il golfo Paradiso

Il verde bastione roccioso del promontorio di Portofino, su cui si estende l’Area marina protetta Portofino, separa il Tigullio dal golfo Paradiso e da Camogli. Sono paesaggi entrati nel mito internazionale delle vacanze in Italia, che ha unito la bellezza degli scenari marini e le vedute incantevoli dei borghi rivieraschi con l’epopea della Dolce vita, della vacanza all’insegna del lusso e del divertimento, rendendone intramontabile la fama.

Va assaporata dall’acqua o a piedi la straordinaria varietà degli habitat, che sul mare disegnano un litorale ora scosceso e impervio, come a San Fruttuoso, ora ricco di insenature e di continui cambi di prospettiva, mentre all’interno la macchia mediterranea e le pinete cedono il passo ai boschi di latifoglie, con squarci di uliveti e frutteti.

Anche i sentieri disegnati all’interno del Parco naturale sono tra i più famosi della Liguria. Sul versante orientale, verso Paraggi e Portofino, oltre agli stabilimenti balneari esclusivi i bagnanti hanno a disposizione qualche spiaggetta di sabbia, sassi e scoglio, libera e attrezzata, mentre nel golfo Paradiso non esistono arenili ma esclusivamente accessi al mare, alcuni non facili. Il promontorio attira un gran numero di subacquei e di appassionati di snorkeling grazie al rapido susseguirsi di fondali ricchissimi a diversi livelli di profondità (le immersioni sono regolamentate).

La cucina del golfo del Tigullio vanta profumi tipicamente liguri e le specialità che hanno reso questa regione tra le piu interessanti e ricche anche dal punto di vista gastronomico.

 

Le spiagge del Golfo del Paradiso

Il Pozzetto

Come arrivare. Sull’Aurelia, a 3 km da Rapallo.

Ambiente. Lungo un tratto di costa sempre affollato, ha il pregio di avere ancora una parte dell’arenile di libero accesso.

Spiaggette di Santa Margherita

Come arrivare. Vi si giunge sull’Aurelia. Per la difficoltà di parcheggio meglio usare la bicicletta (bike sharing a Santa Margherita Ligure e a Portofino.)

Ambiente. Sono molte le spiagge, libere e attrezzate, alcune nell’Area marina protetta. Sabbia e ciottoli lasciano il posto a un’ampia scogliera tra Santa Margherita e la spiaggetta di Paraggi, un gioiello di rara bellezza.


I consigli di Legambiente

Via mare

Il segreto per vivere appieno questi luoghi è utilizzare il traghetto per spostarsi fra un centro e l’altro. Si lascia l’automobile al grande parcheggio all’area di Colmata di Chiavari e si prosegue via mare. È un sistema utilissimo perché ci libera dallo stress del traffico (qui le strade sono strette e i parcheggi ricercatissimi) ma soprattutto ci restituisce un profilo del territorio completamente nuovo.

A strapiombo sul mare

Da non perdere la passeggiata a strapiombo sul mare a Zoagli, quella tra Santa Margherita e Portofino e i numerosi sentieri del Parco regionale di Portofino, perfetti esempi di macchia mediterranea.

La baia del Silenzio

A Sestri Levante non è da perdere la baia del Silenzio. Per chi dovesse riuscirci, si consiglia una visita all’inizio dell’estate, periodo in cui si svolge il premio dedicato a Hans Christian Andersen.

Le gallette del marinaio

Assaggiate le gallette del marinaio, un tipo di schiacciatine a base di farina conservabili anche per diversi giorni e indispensabili per fare il capponmagro, un piatto a base di pesce e verdure, riservato tradizionalmente ai giorni di quaresima e di penitenza.

Un buon bicchiere di vino

Agli amanti del buon vino: degustate lo spumante Abissi, della cantina Bisson, che deve il nome alla pratica di affinamento a 70 m di profondità.

Self Guided Tours

Nel Parco regionale di Portofino, a seconda degli interessi, sono possibili numerosi Self Guided Tours. Di cosa si tratta? È una formula innovativa per la scoperta del territorio delle aree protette liguri che mette il viaggiatore nella condizione di poter conoscere autonomamente i luoghi, ma fornendo tutte le informazioni utili del caso (dalle strutture ricettive alle mappe e cartine) sempre in contatto con un referente locale per informazioni ‘last minute’ o consigli curiosi.


Alla scoperta delle valli appenniniche

Una trentina di chilometri separano Sestri Levante da Varese Ligure, insignita della Bandiera arancione del Touring Club Italiano. Caratteristica del paese è il Borgo Rotondo, scenografica piazza centrale pianificata nel Quattrocento dai Fieschi, allora signori della val di Vara. Ha una forma ellittica definita da un’edilizia di straordinaria omogeneità ed è protetta su un lato dalle poderose mura del castello, che dialogano con l’eleganza barocca della parrocchiale.

Specialità di Varese Ligure e della val di Vara sono le coltivazioni biologiche, che formano un comprensorio agricolo e zootecnico di eccellenza. Addentrandosi, da Chiavari o da Lavagna, nell’entroterra appenninico si raggiunge la val d’Aveto e il suo centro principale, Santo Stefano d’Aveto (54 km circa oltre lo spartiacque), Bandiera arancione del Touring Club Italiano. Specialità gastronomica locale è il San Ste, unico formaggio ligure insignito del marchio Dop. Da Santo Stefano si può partire alla scoperta del Parco naturale dell’Aveto, tra pascoli alpestri, estese faggete, piccoli laghi glaciali e spettacolari panorami.


Cosa vedere nel Tigullio

San Fruttuoso

L’abbazia, raggiungibile soltanto via mare (da Camogli in circa 30 minuti) o a piedi, è preziosa e magica protagonista della baia omonima. Lo splendido complesso monumentale, documentato dal X secolo, ebbe varie fasi costruttive descritte nel museo.

A Chiavari

Il santuario di Nostra Signora delle Grazie, cui si sale dall’Aurelia fra Chiavari e Zoagli, vale una gita per le opere d’arte e per il panorama mozzafiato che si gode dall’ingresso. Ben visibile dal mare, è luogo di devozione dei naviganti come testimoniano i numerosi ex voto.

I Musei civici di palazzo Rocca custodiscono un’importante collezione di artisti della scuola barocca ligure. Ricchissime anche le raccolte storiche e pittoriche della Società Economica di Chiavari.

A Rapallo

Il Museo del Merletto trae origine da una donazione pervenuta al Comune di Rapallo negli anni Settanta del Novecento dal Lions Club Rapallo a seguito della chiusura della celebre Manifattura Zennaro che, per oltre mezzo secolo, ha prodotto merletti di una qualità tale da superare subito i confini liguri per approdare ai mercati nazionali e internazionali. Il museo è l’unico in tutta la Liguria dedicato principalmente al merletto a fuselli, o pizzo al tombolo, prodotto fin dal XVI secolo in vari centri della Riviera e lavorato ancora oggi.

A Lavagna

La chiesa di S. Giulia di Centaura conserva un prezioso crocifisso ligneo di arte bizantina e regala una magnifica vista che spazia da Portofino e Sestri Levante.

Spettacolare è il complesso di edifici della basilica dei Fieschi raccolti attorno alla piazza del borgo antico di San Salvatore dei Fieschi. Sulla chiesa, romanico-gotica, spicca la possente torre nolare. Ha facciata a doppio spiovente, a fasce bianche e nere d’impronta ligure, e un raffinato rosone.

Portofino

 

Tigullio: cosa fare

Eventi

Il cartellone degli eventi estivi nella Riviera di Levante propone, la seconda domenica di maggio, la Sagra del pesce di Camogli: nella padella più grande del mondo vengono fritti i pesci del golfo (ricette anche per celiaci) e distribuiti ai turisti col contorno di musica, falò sulla spiaggia e fuochi d’artificio; in giugno, il suggestivo Andersen Festival di Sestri Levante, premio internazionale per le fiabe inedite, appuntamento che racchiude con qualità proposte per grandi e piccini; ancora a Sestri, l’ultima domenica di luglio, la Barcarolata, sfilata allegorica di imbarcazioni addobbate e illuminate; lo stesso giorno, nella baia di San Fruttuoso, i subacquei onorano il Cristo degli Abissi deponendo corone di fiori ai piedi della statua posta a 17 m
di profondità; il 14 agosto la Torta dei Fieschi di Lavagna, rievocazione storica delle nozze di un nobile Fieschi con distribuzione di una torta.

A Rapallo

Lo splendido castello diventa magico in occasione delle festa patronale che si svolge tutti gli anni dall’1 al 3 luglio. Ogni sera si resta stupefatti di fronte al famoso Palio Pirotecnico, espressione maestosa della bravura dei Sestieri di Rapallo che da sempre su questo si sfidano. Se siete in zona, la sera del 3 luglio, non potete perdere l’’Incendio del Castello’, il grandioso spettacolo pirotecnico sul mare.

Shopping

L’arte del macramé e pizzo al tombolo è riproposta dall’Associazione culturale Amici del Tombolo di Santa Margherita Ligure; sete, velluti e damaschi artigianali si trovano a Zoagli nelle Seterie Cordani. Per le intramontabili sedie campanine, miracolo di leggerezza e funzionalità, occorre andare a Chiavari dai Fratelli Levaggi. Per l’antiquariato, il secondo sabato e domenica del mese l’appuntamento è ancora a Chiavari nel Carrugio Dritto (via Martiri della Liberazione).

Immersioni

Nel promontorio di Portofino si trovano diverse cavità sommerse nelle aree di punta Chiappa, punta Carega, San Giorgio e Paraggi: vi si osservano colonie di corallo rosso

Liguria Golfo del Tigullio: Dove dormire

Mappa
rapallo: monolocale+box
PRENOTA
rapallo: monolocale+box Appartamento · Rapallo
Bagni: 1 · Posti letto: 2
da 70€ a notte
Appartamento vacanze con giardino a Rapallo
Appartamento vacanze con giardino a Rapallo Appartamento · Rapallo
Bagni: 1 · Posti letto: 8
da 20€ a notte
Appartamento centro storico comodo al mare
PRENOTA
Appartamento centro storico comodo al mare Appartamento · Lavagna
Bagni: 1 · Posti letto: 3 + 1
da 40€ a notte
Appartamento vista mare fronte porto a Rapallo
Appartamento vista mare fronte porto a Rapallo Appartamento · Rapallo
Bagni: 3 · Posti letto: 6
da 195€ a notte
Casa immersa nel verde e nella tranquillità
PRENOTA
Casa immersa nel verde e nella tranquillità Appartamento · Rapallo
Bagni: 1 · Posti letto: 5 + 1
da 50€ a notte
In villa trifamiliare nel centro storico ampia area esterna
PRENOTA
In villa trifamiliare nel centro storico ampia area esterna Appartamento · Sestri Levante
Bagni: 1 · Posti letto: 6
da 200€ a notte
VACANZA RELAX A CHIAVARI
PRENOTA
VACANZA RELAX A CHIAVARI Appartamento · Chiavari
Bagni: 1 · Posti letto: 6
da 50€ a notte
Villa di pregio a Santa Margherita Ligure
PRENOTA
Villa di pregio a Santa Margherita Ligure Villa · Santa Margherita Ligure
Bagni: 3 · Posti letto: 6
da 232€ a notte
Appartamento a Sestri Levante
PRENOTA
Appartamento a Sestri Levante Appartamento · Sestri Levante
Bagni: 1 · Posti letto: 6
da 110€ a notte