Cosa fare, cosa vedere: consigli per visitare Cagliari

Capitale della Sardegna, Cagliari è la città ideale per trascorrere le vacanze estive con tutta la famiglia: mette a disposizione, infatti, un elevato numero di attività da praticare e luoghi d'interesse turistico da visitare.

Solitamente ci si reca a Cagliari per le sue bellissime spiagge e il mare: oltre a prendere il sole e godersi il panorama è possibile praticare un elevato numero di sport acquatici. Sono molti, inoltre, i centri nautici che mettono a disposizione il servizio di noleggio imbarcazioni: l'ideale per chi desidera trascorrere i pomeriggi al largo oppure per chi ha voglia di un tour in barca.

Gli amanti della terraferma, invece, hanno la possibilità di noleggiare delle biciclette da utilizzare per fare escursioni nelle numerose aree verdi che Cagliari mette a disposizione. La più interessante è sicuramente il Parco Naturale del Molentargius – Saline, un'area protetta all'interno della quale nidificano numerose specie di uccelli.

Vale una visita anche l'Orto Botanico di Cagliari così come la vicina spiaggia del Poetto, situata a Quartu Sant'Elena.

Se si è appassionati di archeologia, inoltre, la città mette a disposizione numerosi siti con reperti archeologici molto antichi da poter visitare: la Necropoli di Tuvixeddu, per esempio, l'Anfiteatro Romano oppure Villa Tigellio di epoca romana.

Cosa mangiare: gusti e sapori locali

Cagliari, sintesi isolana

Mare ed entroterra agricolo, intrecci di culture e di sapori: la ‘cifra’ della gastronomia sarda nel suo insieme è anche quella del Cagliaritano, che dell’isola comprende tutta la parte meridionale con la porzione maggiore dei Campidani, tra il golfo del capoluogo regionale e quello di Oristano, e le circostanti plaghe montuose dell’Iglesiente a ovest e del Sarrabus e della Trexenta (tra le altre) a est.

Proprio nei Campidani, soprattutto, è intensa la produzione agricola, con campi di grano ma anche colture di ortaggi (carciofi, pomodori), frutteti (agrumi, mandorli, pesche) e vaste estensioni di ulivi intorno a Dolianova (ma anche Serdiana, Villamassargia, Villacidro, Gonnosfanàdiga, Cagliari stessa sono Città dell’Olio); la produzione di Zafferano di Sardegna Dop si concentra a San Gavino Monreale.

Il Medio Campidano, con Guspini e Arbus, è produttore di miele nelle tipiche Miele sardovarietà isolane (asfodelo, cardo, corbezzolo, timo, erica, cisto, eucalipto, arancio, lavanda). La diffusa pastorizia montana, ovina e caprina, si traduce in rinomati formaggi mentre alla lunghissima estensione di coste si lega la pesca, con le tonnare delle isole del Sulcis.

È però il vino a essere alfiere di un territorio nel quale sono in pratica rappresentate tutte le Doc sarde. Ben sei – Girò, Malvasia, Monica, Moscato, Nasco, Nuragus – legano il proprio nome insieme al vitigno e al capoluogo. Valenza regionale hanno la Doc Nuragus, tratta dalle uve a bacca bianca più diffuse e antiche dell’isola, autoctone o fenice, e la Doc Cannonau, che è invece capofila delle uve rosse e parla spagnolo (Granaxa, Alicante) e francese (Grenache).

Le vigne si estendono dalla piana campidanese ai rilievi verso il mare ed è anche seguendone la traccia che si può esplorare il Sarrabus, nelle località unite dalla sottodenominazione Capo Ferrato del Cannonau di Sardegna: un lungo triangolo che dalle spiagge e le saline di Quartu Sant’Elena porta attraverso la selvaggia Montagna dei Sette Fratelli alla foce del Flumendosa e a Muravera, con i centri vinicoli circumvicini di San Vito e Villaputzu, e oltre Castiàdas agli incantevoli scenari marini di Villasimìus, quasi al vertice sud-orientale dell’isola.

È proprio a Cagliari però, città capitale dai molti influssi – torri e chiese pisane, il rione Castello d’impronta spagnola, quartieri sette-ottocenteschi di fisionomia ligure e piemontese – che l’esperienza enogastronomica si concentra al più alto livello. Origine genovese ha la burrida alla casteddaia, a base di pesce gattuccio marinato in una salsa bianca di aceto con noci, pinoli, cipolle; altri piatti di mare, questi d’ascendenza iberica, sono la cassola (zuppa di pesce) e lo scabecciau (pesce in carpione); tra i primi piatti tipici gli angiulottus (agnolotti), la fregula (minestra a base di semola con zafferano), il pane frattau (zuppa di sfoglia di pane con uovo); e poi impanadas (calzoni farciti con carni e verdure), arrosti di cacciagione, cinghiale e porceddu.

Miele, mandorle trite e pasta di mandorle, uva passa, formaggio entrano in una varietà di dolci squisiti, a partire dalle onnipresenti sebadas. Nelle botteghe, tutti i prodotti tipici sardi, dal pane tradizionale alla salsiccia stagionata ai pecorini.


Cagliari: Dove dormire

Mappa
Appartamento Sa Pintadera
PRENOTA
Appartamento Sa Pintadera Appartamento · Cagliari
Bagni: 1 · Posti letto: 4
da 40€ a notte
Villa Stella di Mare con ampio giardino a 15 min da Cagliari
PRENOTA
Villa Stella di Mare con ampio giardino a 15 min da Cagliari Villa · Cagliari
Bagni: 2 · Posti letto: 8 + 3
da 95€ a notte
Appartamento a Cagliari nuovo e confortevole
PRENOTA
Appartamento a Cagliari nuovo e confortevole Appartamento · Cagliari
Bagni: 1 · Posti letto: 4
da 90€ a notte
Appartamento davanti alla bellissima Spiaggia del Poetto
PRENOTA
Appartamento davanti alla bellissima Spiaggia del Poetto Appartamento · Cagliari
Bagni: 2 · Posti letto: 8
da 150€ a notte
Appartamento al centro di Cagliari
PRENOTA
Appartamento al centro di Cagliari Appartamento · Cagliari
Bagni: 1 · Posti letto: 2 + 2
da 80€ a notte
Appartamento a Cagliari
PRENOTA
Appartamento a Cagliari Appartamento · Cagliari
Bagni: 1 · Posti letto: 2 + 1
da 63€ a notte
Appartamento centralissimo, tutti i comfort, quartiere La Marina
PRENOTA
Appartamento centralissimo, tutti i comfort, quartiere La Marina Appartamento · Cagliari
Bagni: 1 · Posti letto: 2 + 1
da 75€ a notte
Bellissimo Appartamento a Cagliari
PRENOTA
Bellissimo Appartamento a Cagliari Appartamento · Cagliari
Bagni: 3 · Posti letto: 2 + 3
da 94€ a notte
Appartamento al Poetto davanti al mare
PRENOTA
Appartamento al Poetto davanti al mare Appartamento · Cagliari
Bagni: 2 · Posti letto: 8
da 200€ a notte