Cosa fare, cosa vedere: consigli per visitare Gavoi

«Grano, orzo, legumi, vini, lino, canape, ghiandiferi e fruttiferi d’ogni specie, e segnatamente ciliegi, ortaglie in quantità; bestiame e formaggio in abbondanza; anguille e trote nelle acque del Gusana, ambedue molto vantate per la grossezza e per il sapore; apicoltura e cacciagione. Quasi in tutte le case si tessono tele di lino e di canapa, panni, tappeti, bisacce…».

Insomma una terra di Bengodi la Gavoi di fine Ottocento, sintetizzata in una corografia della regione. La Barbagia, che una cattiva propaganda elesse a terra di pastori e di banditi, aveva invece le sue ricchezze e i suoi vanti. I gavoini andavano noti per la produzione esclusiva di morsi, speroni e finimenti per cavalli, oggetti che esportavano in abbondanza su tutti i mercati dell’isola.

La ritenevano un’arte nobile direttamente tramandata dai progenitori di antichissima origine troiana, invitti contro le armi cartaginesi e romane. Oggi Gavoi, disposta sul digradante pendio di una conca boscosa, si frequenta per la villeggiatura estiva grazie anche alle attrattive dei vicini Gennargentu e lago di Gusana; le case di pietra del centro storico sono in granito, spesse di muratura e incredibilmente fresche all’interno. Tra le produzioni tipiche non si può non citare il pecorino fiore sardo.

Da non perdere a Gavoi

S. Gavino

La parrocchiale, del XVI secolo, ha forme tardo-gotiche: della sua facciata si ammira il bel rosone gotico in pietra trachitica e il portale con il timpano ricurvo spezzato. Anche il campanile è di gusto gotico, a tre ordini di archetti e finestre. All’interno, di buone proporzioni, si apprezza un battistero ligneo poligonale con decorazioni a intaglio, opera del 1706 di Giovanni Maria Peddio.

Festa della Madonna d’Itria

Di particolare carattere sono la novena e la festa campestre dell’ultima domenica di luglio al santuario della Madonna d’Itria durante la quale si tornano a frequentare le cumbessias, casupole per i pellegrini, che vi dimorano per tutto il periodo destinato alle celebrazioni che prevedono anche corse di cavalli e manifestazioni folcloristiche.

Informazioni utili per visitare Gavoi

Metri 790 • Abitanti 2695 • Nuoro 32 km • Ecotour da Olbia autobus (Arst, linee 514 e 505 con cambio a Nuoro, www.arst.sardegna.it) • Info Pro Loco - Ufficio informazioni turistiche presso municipio, via Roma 132, tel. 078453400, www.comune.gavoi.nu.it

Ristoranti By Agriturismo.it

Gavoi: Dove dormire

Mappa
Palai
PRENOTA
Palai Agriturismo · Ollolai
Unità abitative: 2 · Posti letto: 2
da 70€ a notte
Graziosa mansarda
PRENOTA
Graziosa mansarda Appartamento · Nuoro
Bagni: 1 · Posti letto: 1 + 1
da 60€ a notte
Bilocale con condizionatore e wi fi
PRENOTA
Bilocale con condizionatore e wi fi Appartamento · Siniscola
Bagni: 1 · Posti letto: 3
da 90€ a notte
Camere in elegante appartamento al centro di nuoro, pressi stazione .
PRENOTA
Camere in elegante appartamento al centro di nuoro, pressi stazione . Appartamento · Nuoro
Unità abitative: 2 · Posti letto: 2
da 100€ a notte
Villetta fronte mare con giardino
Villetta fronte mare con giardino Appartamento · Sa Petra Ruja
Bagni: 1 · Posti letto: 5 + 2
da 50€ a notte
Villetta a pochi metri dal mare Sa preta Ruja, Siniscola
Villetta a pochi metri dal mare Sa preta Ruja, Siniscola Villa · Sa Petra Ruja
Bagni: 2 · Posti letto: 6
da 65€ a notte
Bed and Breakfast a Oliena
PRENOTA
Bed and Breakfast a Oliena Bed and Breakfast · Oliena
Unità abitative: 3 · Posti letto: 2
da 110€ a notte
Chalet per una vacanza romantica nel cuore della Sardegna
PRENOTA
Chalet per una vacanza romantica nel cuore della Sardegna Chalet/Baita · Aritzo
Bagni: 2 · Posti letto: 2 + 4
da 80€ a notte
Costiolu
PRENOTA
Costiolu Agriturismo · Nuoro
Unità abitative: 2 · Posti letto: 2
da 90€ a notte

Gavoi: Luoghi nei dintorni che potrebbero interessarti