Le spiagge dell'isola di Salina nelle Eolie

L'isola di Salina è insieme a Lipari, una delle isole più grandi dell'arcipelago delle Eolie. Pensa che questa isola fu chiamata dai greci Dydime, che significa doppia: in effetti Salina è composta da due coni vulcanici. Oggi il suo nome riprende quello della salina chiusa di Lingua, una piccola località situata sulla costa meridionale dell'isola.

Ampia e verdeggiante, Salina è differente dalle altre isole: qui l’agricoltura è di casa, con la produzione di vino, moscato e dei famosi capperi locali, e poi gli uliveti, gli alberi da frutto e gli orti che arricchiscono la già rigogliosa vegetazione spontanea dell’isola.
Ma Salina è famosa anche per le sue spiagge.

 

La verde Salina, con le spiagge di sassi e ciottoli, è, insieme a Lipari, una delle isole più grandi che costituiscono il cosiddetto arcipelago delle Eolie. Chiamata dai greci Dydime, cioè doppia, perché composta da due coni vulcanici (il monte Fossa delle Felci, 962 m, e il monte dei Porri, 860 m), oggi prende il suo nome dalla salina ormai chiusa di Lingua, piccola località sulla costa meridionale. Ampia e verdeggiante, Salina è differente dalle altre isole: qui l’agricoltura è di casa, con la produzione di vino, moscato e dei famosi capperi locali, e poi gli uliveti, gli alberi da frutto e gli orti che arricchiscono la già rigogliosa vegetazione spontanea dell’isola.

I paesi di Santa Marina, Malfa e Leni meritano una passeggiata senza fretta. Sulla costa orientale s’incontra l’abitato principale, Santa Marina: attracco di aliscafi e traghetti, è dotato di un’ampia spiaggia di grossi sassi. Proseguendo poi verso la costa settentrionale, attraverso contrade coltivate a vigneti, si giunge a Malfa, dove è impossibile non concedersi una sosta nella splendida spiaggia dello Scario di Salina. Da qui la strada si dirama: da un lato la salita verso la sommità del monte Fossa delle Felci – il più alto delle Eolie – che spalanca davanti agli occhi un panorama favoloso, dall’altro, proseguendo verso ovest, si arriva all’anfiteatro naturale della spiaggia di Pollara, che offre tramonti d’eccezione.

Quest’ultima, costituita da suggestive scogliere di tufo che circondano una lingua di spiaggia scura di sassi e ghiaia, vi sembrerà familiare: vi sono state girate infatti alcune scene de Il postino, film di Massimo Troisi. Vi si arriva non senza difficoltà attraverso un sentiero scosceso, dopo circa mezz’ora di cammino: meglio quindi raggiungerla dal mare

 

Le località

 

Santa Marina Salina. È la principale porta di entrata all’isola perché di qui passa la quasi totalità delle merci e dei turisti. Più marinara degli altri comuni isolani, ha un porto turistico in grado di offrire protezione ai natanti in tutte le condizioni di mare. Nei pressi del porto si può visitare la chiesa di S. Marina, risalente al 1725. Alle sue spalle ha inizio via Risorgimento, un tempo chiamata ‘U Stratuni’, una vera e propria arteria urbana che attraversa il paese. Lungo questa strada, trasformata in isola pedonale, si aprono numerosi negozi, che offrono molti dei prodotti tipici dell’arcipelago, dai capperi al vino Malvasia (naturale, passito o liquoroso). La spiaggia di Pollara, attualmente in buona parte interdetta al pubblico a causa di una frana che ne ha pregiudicato l’accesso, è tuttavia raggiungibile via mare. La frazione di Lingua invece è percorsa dal lungomare chiuso al traffico e da una lunga spiaggia che precede il laghetto di acqua salmastra dal quale, una volta, si estraeva il sale. Merita una visita il Museo etno-antropologico al quale si è affiancato, dal 2009, un museo archeologico.

 

Leni. È uno dei tre comuni di Salina ed è ubicato a un’altitudine di circa 200 m a sud-ovest dell’isola, sul ripido versante del vulcanico monte dei Porri, con le sue case riunite a gruppetti e distribuite tra il verde. Il comune comprende le frazioni di Valdichiesa, rinomata per i suoi vigneti, e di Rinella, tipico borgo di pescatori dove ancora si vedono grotte scavate nel tufo, destinate al ricovero delle barche. Qui si trova un porticciolo che costituisce il secondo punto di sbarco sull’isola dopo quello di Santa Marina. Quiete e tranquillità sono i punti di forza di questo territorio che può contare, oltre al verde della Riserva naturale, istituita sul monte dei Porri e sul monte Fossa delle Felci, sulla bella spiaggia di Rinella composta da ciottoli e sabbia nera. A Leni è anche possibile visitare il santuario della Madonna del Terzito che edificato nel 1630, costituisce il più importante luogo di culto mariano dell’arcipelago delle Eolie. Il 23 luglio, in ricordo dell’apparizione della Madonna avvenuta nel 1622, ha luogo una tradizionale festa, mentre nei primi giorni di agosto a Rinella si celebra la Festa di S. Gaetano.

 

Malfa. Il paese sorge in una conca denominata la valle dei Giovi, intensamente coltivata tanto da essere considerata il cuore agricolo di Salina. L’abitato comprende anche una parte a mare con un piccolo porto e una spiaggetta, Scalo Galera. Un’altra spiaggia più grande si apre a punta Scario ed è raggiungibile attraverso una ripida scalinata. Da visitare la chiesa madre di S. Lorenzo, il santo patrono, il cui culto venne portato dai coloni amalfitani. Nel territorio di Malfa si trova anche la famosa frazione di Pollara, situata in una sorta di anfiteatro naturale all’interno di un antico cratere in parte sprofondato in mare e di cui rimane solo un grande scoglio detto il ‘Faraglione’.

 

Le spiagge

 

Lungomare di Santa Marina Salina

Come arrivare. Partendo dalla chiesa di Santa Marina, situata nella piazza in cui si arriva sbarcando dalla nave o dall’aliscafo, ha inizio il lungomare.

Ambiente. Qui il litorale è di ghiaietta mista a sabbia e, dirigendosi verso sinistra, la spiaggia prosegue con un pianoro in cemento attrezzato con scalette che rendono semplice l’ingresso in acqua. Il fondale è caratterizzato da sassi arrotondati, poca sabbia e la vicinanza di una barriera frangiflutti garantisce acque sempre poco mosse e dunque ideali per i bambini. In questa spiaggia, nel periodo estivo, viene posizionata una rete anti-meduse.

 

Spiagge di Lingua

Come arrivare. La spiaggia del lungomare di Lingua, di ciottoli, è raggiungibile da terra. La spiaggia del cimitero invece è accessibile attraverso un viottolo particolarissimo: si entra dal terrazzo della casetta tipica eoliana che è posta proprio sulla curva, attraversando un vicolo sotto la strada.

Ambiente. Facendo snorkeling è possibile osservare diverse specie di organismi tipici dei bassi fondali. Il vicino laghetto, riserva naturale, è ricco di gamberetti e organismi planctonici. La spiaggia del cimitero di Lingua è invece un piccolo ma grazioso arenile misto di sabbia e ciottoli (Baia dei porci). Il fondale è caratterizzato da ciottoli e sabbia, ricco di piccoli pesci, polpi e stelle marine. Giunti sul lungomare di Lingua, se proseguite verso sinistra fino al piccolo molo troverete, subito dopo, un tratto di costa che alterna piccoli ciottoli a sabbia: è la spiaggia del porticciolo. Sempre sul lungomare, costeggiandolo, superando il lago e proseguendo fino al faro, si giunge su un’altra spiaggia (‘del faro’, appunto). Il fondale qui è caratterizzato da sassi, alghe e Posidonia.
È importante fare attenzione alle correnti, talvolta di modesta entità.

 

Cosa vedere

Musei

• Una visita interessante è quella al Museo civico di Santa Marina Salina, un percorso ricco di informazioni, dedicato alle tradizioni e all’archeologia dell’arcipelago; altra visita consigliata quella al museo dedicato all’emigrazione a Malfa.

Panorama

• Un tramonto dalla spiaggia di Pollara, ai piedi della falesia rocciosa, con le Eolie che si stagliano all’orizzonte.

 

Salina DocFest

• Nato nel 2007 il Salina DocFest è dedicato al documentario narrativo e si propone di portare alle Eolie il meglio della produzione di documentari ‘narrativi’ e soprattutto quelli di autori giovani, italiani e internazionali, privilegiando, in particolare, opere in cui si affiancano narrazione e memoria storica, indagine e sperimentazione (www.salinadocfest.org).

 

I consigli di Legambiente

Il circuito museale di Salina

• L’isola di Salina racchiude nella sua storia momenti differenti, testimoniati oggi dai numerosi reperti archeologici e museali. Di particolare rilevanza il Museo civico di Santa Marina Salina, composto da diversi edifici e ricco di spunti e aneddoti per capire meglio l’isola. Interessante da vedere è anche il Museo del Vino. Il circuito museale dell’isola si inserisce all’interno dei numerosi itinerari di scoperta di Salina e vedrà inaugurare a breve, all’interno dell’appena restaurato Faro di Lingua, anche il Museo del Sale e del Mare.

 

Tre località, un unico tour

• I tre comuni di Salina sono collegati tra loro dalla SP182, un’arteria lungo la quale i visitatori possono godere dei suggestivi panorami offerti dall’isola. Dirigendosi a sud di Santa Marina Salina, in direzione Lingua, si può raggiungere il vecchio faro che domina il laghetto salato di Lingua, nell’antichità utilizzato, appunto, come salina. Sempre da Santa Marina, ma procedendo in direzione nord, si può arrivare a Malfa, lungo un percorso che attraversa la frazione Capo Faro con i suoi vigneti. Da lì sarà possibile continuare verso Pollara, o proseguire verso Leni, risalendo fino a Valdichiesa per giungere, in fondo alla strada, fino a Rinella, con la sua spiaggia nera e la sua bella piazzetta.

 

Viaggiare informati

• Per organizzare il vostro viaggio in questi luoghi fate riferimento al portale www.lovesalina.it, progetto voluto dal comune di Santa Marina Salina e ottimo contenitore online di interessanti informazioni, suggerimenti e indirizzi utili per la vostra vacanza.

 

Il cappero di Salina

Tra le Eolie, Salina è conosciuta come ‘l’isola verde’ per la grande produzione agricola. La buona pratica in questo caso è legata al proficuo legame creato tra territorio e prodotto tipico: il cappero di Salina. L’impegno profuso nel giro degli ultimi anni ha portato questa particolare infiorescenza a diventare un Presidio territoriale Slow Food. A distanza di tempo da quella che è stata la prima presentazione del prodotto al Salone del Gusto, oggi si può parlare di un ottimo risultato raggiunto, se pensiamo che solo dieci anni fa il cappero di Salina non era quasi più raccolto. L’intento e l’impegno sono stati rivolti verso l’obiettivo di tutelare e promuovere il territorio; dopo un’iniziale diffidenza, i produttori stessi si sono fatti conduttori del presidio, collaborando e arrivando a formulare un’etichetta che identificasse il cappero locale. Sono moltissimi i giovani coinvolti nel progetto che trasmettono l’orgoglio di promuovere il territorio e diffondere il nome di Salina. Per informazioni: www.lovesalina.it/cappero.php

 

Cosa fare

Natura

• Se si intraprende la salita verso il cratere del monte Fossa delle Felci (962 m), il punto più alto dell’intero arcipelago, si scopre perché Salina sia considerata la più verde delle Eolie. Lungo il pendio crescono piante tipiche come erica, corbezzolo, ginestre, lentisco e caprifoglio mentre in cima è presente un bosco rigoglioso di pini marittimi, ontani e castagni.

Folclore

•  In estate l’isola di Salina è teatro di molte celebrazioni religiose che permettono di conoscere da vicino il folclore isolano, tra balli, canti e processioni di barche a mare: 16-17 luglio, festa di S. Marina; 26 luglio (oppure 8 settembre), festa di S. Anna e Maria Bambina a Capo; 26-27 agosto, S. Bartolomeo, una delle feste più grandi e amate, a Lingua di Salina.

Immersioni

•  I fondali di fronte alla spiaggia di sabbia nera di Rinella sono un ottimo punto per lo snorkeling: bassi e sabbiosi, permettono agli appassionati armati di maschera e boccaglio di osservare, oltre alla flora e alla fauna marina, l’attività vulcanica consistente in fenomeni chiamati ‘sconcassi’, che si manifestano con l’emanazione di gas e vapori dal fondale.

 

Testo esclusivo: Touring Club Italiano

Isola di Salina: dove dormire

Monolocale verde a Salina a 180 mt slm
PRENOTA
Monolocale verde a Salina a 180 mt slm Appartamento · Leni
Bagni: 1 · Posti letto: 2
da 26€ a notte
Monolocale Blu a Salina a 180 mt slm
PRENOTA
Monolocale Blu a Salina a 180 mt slm Appartamento · Leni
Bagni: 1 · Posti letto: 2 + 2
da 27€ a notte
Bilocale verderosa a Salina a 180 mt slm
PRENOTA
Bilocale verderosa a Salina a 180 mt slm Appartamento · Leni
Bagni: 2 · Posti letto: 4
da 35€ a notte
Bilocale blu per 4 persone a Salina Isole Eolie
PRENOTA
Bilocale blu per 4 persone a Salina Isole Eolie Appartamento · Leni
Bagni: 2 · Posti letto: 4 + 2
da 37€ a notte
Villa con giardino e parcheggio.
PRENOTA
Villa con giardino e parcheggio. Villa · Leni
Unità abitative: 4 · Posti letto: 2
da 47€ a notte
Casa con terrazza affacciata sul mare
PRENOTA
Casa con terrazza affacciata sul mare Appartamento · Santa Marina Salina
Bagni: 2 · Posti letto: 6
da 80€ a notte
Bilocale a Leni per 6 persone ID 399
PRENOTA
Bilocale a Leni per 6 persone ID 399 Appartamento · Leni
Bagni: 1 · Posti letto: 4 + 2
da 37€ a notte
Casa Milly - in stile Eoliano e con ottima vista sul mare
PRENOTA
Casa Milly - in stile Eoliano e con ottima vista sul mare Villa · Santa Marina Salina
Bagni: 1 · Posti letto: 2 + 2
da 50€ a notte
La Casetta di Ponente - Ottima vista mare e giardino
PRENOTA
La Casetta di Ponente - Ottima vista mare e giardino Appartamento · Malfa
Bagni: 1 · Posti letto: 2 + 1
da 50€ a notte
Ampi monolocali con vista mozzafiato a Santa Marina Salina.
PRENOTA
Ampi monolocali con vista mozzafiato a Santa Marina Salina. Appartamento · Santa Marina Salina
Unità abitative: 2 · Posti letto: 4
da 100€ a notte
Galletta
PRENOTA
Galletta Agriturismo · Leni
Unità abitative: 3 · Posti letto: 2
da 60€ a notte
Monolocale a Leni per 2 persone ID 400
PRENOTA
Monolocale a Leni per 2 persone ID 400 Appartamento · Leni
Bagni: 1 · Posti letto: 2
da 26€ a notte
Splendida casa a Salina per vacanza al mare in pieno relax
PRENOTA
Splendida casa a Salina per vacanza al mare in pieno relax Villa · Malfa
Bagni: 1 · Posti letto: 4 + 2
da 70€ a notte
ISOLA DI SALINA - B&B - IMMERSO NELLA NATURA
PRENOTA
ISOLA DI SALINA - B&B - IMMERSO NELLA NATURA Bed and Breakfast · Malfa
Unità abitative: 2 · Posti letto: 2
da 60€ a notte
Casa vacanze "Nella e Lia"
PRENOTA
Casa vacanze "Nella e Lia" Villa · Malfa
Bagni: 1 · Posti letto: 4 + 1
da 100€ a notte
Al Cappero
PRENOTA
Al Cappero Agriturismo · Malfa
Bagni: 1 · Posti letto: 2
da 50€ a notte
Casa delle farfalle Salina Isole Eolie (Sicilia)
PRENOTA
Casa delle farfalle Salina Isole Eolie (Sicilia) Rustico/Casale · Malfa
Bagni: 2 · Posti letto: 5
da 100€ a notte
APPARTAMENTO PANORAMICO A SANTA MARINA SALINA
APPARTAMENTO PANORAMICO A SANTA MARINA SALINA Appartamento · Santa Marina Salina
Bagni: 1 · Posti letto: 5
da 65€ a notte
VILLE PANORAMICISSIME A SALINA
VILLE PANORAMICISSIME A SALINA Villa · Leni
Bagni: 2 · Posti letto: 4
da 50€ a notte
Casa Capperina
PRENOTA
Casa Capperina Villa · Malfa
Bagni: 1 · Posti letto: 2 + 2
da 60€ a notte

Scopri le nostre idee viaggio...