Pasqua in Campania - CaseVacanza.it base64Hash Pasqua in Campania - CaseVacanza.it

Pasqua in Campania

In qualsiasi momento
1 ospite
In qualsiasi momento
1 ospite

La Pasqua in Campania è un'immersione nella tradizione, la cultura e la natura. È una regione ricca di bellezze, di riti e di luoghi da visitare. Approfitta di questa festività, sono tante le attività che possono rendere questa vacanza un'esperienza indimenticabile. In compagnia di amici, in famiglia o in coppia, non perderti le proposte più attrattive.

TROVA LA TUA CASA VACANZE IN CAMPANIA

Feste tradizionali

La Pasqua in Campania è molto importante perché è ricca di riti e di folclore che si tramandano da generazioni. Nella Settimana Santa si snodano diversi eventi a sfondo religioso in tutto il territorio. Le ricorrenze di carattere sacro, le funzioni e le processioni, ma anche il buon cibo hanno un interesse particolare.

La Pasqua cristiana non ha una data fissa, cambia ogni anno perché cade la domenica dopo il primo plenilunio di primavera. I cerimoniali sono rappresentati da varie tappe che iniziano la domenica delle Palme e si concludono il lunedì dell'Angelo.

Oltre alle celebrazioni ecclesiastiche e le rievocazioni storiche, in questa parte del Sud Italia, sono ancora vive antiche tradizioni popolari. Nel rito più pagano, invece, ci sono tante credenze tramandate da anni come lo scambio delle uova, i falò e le feste del fuoco che rimandano ai secoli bui del medioevo.

Inoltre le donne, in questi giorni, hanno l'abitudine di pulire bene la casa per festeggiare l'arrivo della Pasqua e l'inizio della nuova stagione. Perché la Resurrezione è intesa anche come rinascita della natura.


Da giovedì a domenica

Si inizia il Giovedì Santo entrando in un numero di chiese dispari, preferibilmente sette, recitando ogni volta Gloria, Ave Maria e Pater. I più devoti portano cesti con semi di grano, lenticchie e orzo precedentemente seminati al buio come simbolo della Resurrezione di Cristo e buon augurio per la stagione del raccolto.

Segue lo “struscio”, ovvero il passeggio per le strade principali. La tradizione vuole che si mangi 'a zuppa 'e cozzeche, un piatto semplice cucinato con cozze, polpo e a volte anche i maruzzielli, ovvero le lumache di mare. Accompagnato dalle imperdibili freselle e olio rosso piccante: l'olio filtrato con aglio, pomodoro e peperoncino.

Mare, Sorrento, Italia

Il Venerdì Santo si celebra con la processione della Via Crucis, ovvero la rappresentazione delle ultime ore di Cristo. A Sorrento sono note la Processione Bianca e la Processione Nera, dove sfilano prima gli incappucciati in saio bianco e poi quelli in saio nero. Ad Amalfi è suggestivo vedere la sfilata con il Cristo e con le fiaccole che illuminano il Duomo. A Procida la Processione dei Misteri vede scorrere carri e sculture in cartapesta con gli incappucciati vestiti di bianco e turchese.

TROVA LA TUA CASA VACANZE IN CAMPANIA

A Lapio, in provincia di Avellino, sfilano 85 statue in cartapesta. Sempre nell'avellinese, a Calitri, puoi ammirare il suggestivo corteo con i partecipanti vestiti di bianco e incoronati di spine che portano pesanti croci in legno accompagnati da nenie e rulli di tamburi. Oppure a Positano gli incappucciati liberano il corpo di Cristo dalla croce, lo adagiano sul letto funebre e poi lo portano in processione. Ancora a Sessa Aurunca, in provincia di Caserta, con gran fragore si sviluppa il cosiddetto Terremoto, dove viene riprodotta la reazione della natura alla morte di Gesù.

Italia, Mare, Paesaggio, Costiera Amalfitana, Barca

Resta abbastanza impressionante la processione dei battenti che si svolge in tutta la Penisola Sorrentina, in Costiera Amalfitana, nel Cilento e in molti borghi dell'Irpinia. I battenti, o flagellanti, incappucciati e a torso nudo si colpiscono ripetutamente il petto con una spugna ricoperta di chiodi e vetro. Sanguinanti, sfilano accompagnati da urla, tamburi e canti, rievocando antiche usanze penitenziali.

Il Sabato Santo avviene la benedizione dell'acqua e del fuoco. Ovvero ogni fedele riceve un po' di acqua e della cenere direttamente dalle mani del sacerdote. A mezzanotte le campane annunciano la Resurrezione di Cristo e l'arrivo della Pasqua.

TROVA LA TUA CASA VACANZE IN CAMPANIA

La domenica, dopo la Santa Messa, ci si riunisce per il pranzo, massimo momento di convivialità. Nelle tavole campane non possono mancare le tradizionali pietanze: affettati con uova sode e ricotta salata, la tasca, una pizza abbondantemente ripiena. L'agnello al forno con patate, la colomba e la pastiera, un dolce a base di pasta frolla ripiena di ricotta, grano bollito e canditi. Ma soprattutto si mangia il casatiello rustico, la tipica torta salata a forma di ciambella a base di formaggio, cicoli, uova e salame.

Attività e gite fuori porta

Se ami l'arte e la cultura a Pasqua in Campania molti musei restano aperti. Non mancano inoltre tanti eventi per tutti i gusti. Dalle manifestazioni culturali a quelle culinarie o musicali.

Se ti piace il picnic le scelte sono tantissime. Poi puoi visitare gli affascinanti scavi di Pompei, Capri, Ischia o la Costiera Amalfitana, che sono le mete più popolari. Altrimenti puoi optare per una sosta al parco, come il Virgiliano che si trova a strapiombo su Posillipo, oppure puoi lasciarti allettare dal Vesuvio che è sempre suggestivo. O ancora, puoi avventurati in uno dei meravigliosi borghi, tra i più belli d'Italia, che la regione offre, tra fortezze e terrazze sul mare per ammirare paesaggi unici.

Pompei, Italia, Romano, Antica, Viaggio, Architettura

Un altro modo ideale per trascorrere la Pasqua può essere una degustazione tipica della tradizione in uno dei tanti agriturismi sparsi per la regione, per godere della natura e magari di qualche attività proposta all'aria aperta.

Puoi anche decidere di farti una bella escursione tra natura e libertà. Ad esempio il Sentiero degli Dei offre un percorso che collega Agerola a Nocelle, una frazione di Positano sul Monte Petrosu. Una passeggiata per scoprire un angolo di paradiso.

Prenota la tua Pasqua in Campania, un viaggio folcloristico, naturalistico e gustoso, dove si intrecciano la fede e la passione popolare, il divertimento e lo stupore alla vista di paesaggi strepitosi.

image-tag