Terme libere in Italia: benessere gratuito - CaseVacanza.it base64Hash Terme libere in Italia: benessere gratuito - CaseVacanza.it

Terme libere in Italia: benessere gratuito

In qualsiasi momento
1 ospite
In qualsiasi momento
1 ospite

Partire per dedicare del tempo al relax, visitando famosi e imponenti centri termali, ormai è diventata una vera e proprio moda. Non hai mai programmato un weekend di benessere con il tuo partner? Oltre agli importanti centri termali a pagamento presenti in tutta Italia, ci sono bagni gratuiti e liberi dove potersi concedere un totale relax a costo zero. Oggi vogliamo parlare proprio di loro: da nord a sud ecco una guida alle terme libere e gratuite presenti in Italia che ti aiuterà per il tuo prossimo viaggio.

Cerca ora la tua casa vacanza

Terme libere in Lombardia: la pozza di Leonardo da Vinci a Bormio

Appena poco distante dalle più famose Terme di Bormio e Bagni Vecchi – Bagni Nuovi sorge la Pozza di Leonardo, i bagni liberi e gratuiti della graziosa cittadina sciistica in provincia di Sondrio. Per raggiungere queste vasche bisogna partire dal centro città, direzione Passo dello Stelvio, svoltare verso Livigno e incamminarsi lungo un sentiero chiuso alla circolazione.

Ti accorgerai dell’ingresso grazie a una serie di muretti decorati da alcuni graffiti e dalla presenza di altre auto parcheggiate. Seguendo il sentiero si costeggia il torrente e sul limitare del bosco si arriva alla pozza. Il tratto che ti porterà alle terme libere di Bormio è abbastanza breve e per nulla difficoltoso, quindi non ti rimane che preparare il costume in borsa e un accappatoio.

Chiaramente il nome Pozza di Leonardo evoca il celebre artista: fu proprio Leonardo da Vinci a essere inviato in Valtellina dal Duca di Milano Ludovico il Moro per un sopralluogo, e fu proprio lui a rimanere affascinato dalle acque termali di Bormio.

Una piccola curiosità? Le acque di questa fonte termale venivano usate in antichità per lavare le pecore! Oggi la Pozza di Leonardo vanta un’acqua cristallina caldissima – è la stessa che arriva ai più famosi Bagni Vecchi e Bagni Nuovi - e da qui si gode un bel panorama sulle montagne della vallata.

Terme libere in Toscana: le terme di Saturnia

Le terme di Saturnia sono forse tra le terme più famose di tutta Italia. Sono tanti i turisti che ogni anno si recano a Manciano, provincia di Grosseto, per beneficiare di queste preziosissime acque, cercando un po’ di relax. Il primo consiglio infatti è quello di non recarti alle terme di Saturnia durante i periodi estivi, i weekend e le feste, onde evitare la calca turistica.

Qui potrai bagnarti in totale libertà, come e quando vuoi, nelle grandi pozze calcaree modellate nel corso del tempo dallo scorrere delle acque che sgorgano a una temperatura di 37°. Tutto intorno a guardarti folti alberi verdi e rocce.

Ma le terme di Saturnia non sono le sole terme libere della Toscana! Citiamo anche le terme di Petriolo, importante cittadina termale della Valle dell'Ombrone, in provincia di Siena. La particolarità di queste speciali terme libere? La possibilità di passare dall’acqua calda all’acqua fredda, come un vero e proprio centro termale a pagamento che si rispetti!

Toscana, Saturnia, Maremma, Italia, Paesaggio, Estate

Terme libere nel Lazio: le terme delle Masse di San Sisto

A Viterbo, troviamo altre strepitose terme libere ma non gratuite (per accedervi bisogna pagare una quota ai volontari dell’Associazione Le Masse che tengono pulito e attivo questo splendido posto naturalistico). Sono quelle delle Masse di San Sisto – chiamate dai locali anche Fonti di Pallino, Terme di Vetralla o Massi di San Sisto -, terme che utilizzano le acque del bacino idrografico dei Monti Cimini.

Chi le ha provate, ha rivelato che le terme della Masse di San Sisto sono l’ideale per le famiglie perché consentono di lasciar giocare liberamente i bambini senza disturbo. Provare per credere!

Non hai trovato quello che cercavi? Leggi il nostro articolo sulle Terme libere del Lazio.

Terme libere della Campania: le terme di Ischia

Ischia, isola termale per antonomasia, vanta alcune aree termali gratuite importanti. La più conosciuta è di sicuro Sorgeto. Sorgeto è caratterizzata dal connubio tra acqua termale e marina, una spiaggia di ciottoli, una baia riparata e un bel panorama di cui poter godere. Qui il mare è sempre calmo e il clima mite.

Unica pecca del centro termale libero: 200 scalini da scendere prima di arrivare alla baia. Ma ricorda: presso queste terme libere si può fare il bagno tutto l’anno, anche nei periodi più freddi!

Caratterizzate dal vulcanesimo secondario sono invece le terme libere delle Fumarole, che spesso presentano vapori in risalita direttamente dalla spiaggia Maronti. Per visitare queste terme è bene informarsi prima: d’inverno può capitare che la spiaggia sia irraggiungibile per le cattive condizioni del mare. Le Fumarole si raggiungono a piedi da Sant’Angelo. Un’esperienza indimenticabile? Organizzate un bagno in notturna e lasciatevi cullare, una volta usciti dall’acqua, dalla sabbia caldissima fino a tardi.

Terme libere della Calabria: le terme di Caronte

Ora ci spostiamo in Calabria e precisamente a Lamezia Terme, in provincia di Catanzaro. Proprio vicino all’ingresso del centro termale a pagamento si trova la grande vasca gratuita delle terme libere di Caronte. Preparati a un'immersione nella vasca d’acqua calda sulfurea e poi a un bagno rinfrescante, nella cascata fredda del fiume adiacente: questo trattamento aiuterà la pelle a rassodarsi e ne beneficerai in molti aspetti.

Terme libere della Sardegna: le terme Fordongianus

Fordongianus è un piccolissimo comune della provincia di Oristano in Sardegna. I bagni liberi sorgono a due passi dal complesso archeologico della cittadina romana, di fronte all’area archeologica e all’interno del fiume Tirso. Visitare queste terme può rappresentare una doppia occasione: avrai la possibilità di rilassarti e goderti un bagno caldo e potrai perderti lungo il percorso turistico del sito.

Pensa che le vasche di acqua calda – l’acqua raggiunge i 54°C – provengono direttamente dalla cisterna romana interna all’area archeologica. Non perdere l’occasione di visitarle durante il tuo prossimo viaggio in Sardegna.

➡ Hai deciso già quale sarà la tua destinazione e quale terme libere visitare? Per tutte le città e le regioni nominate abbiamo interessanti proposte di case vacanza. Non ti rimane che scegliere dove fermarti a dormire durante il tuo weekend di benessere e relax.

image-tag