Il Castello Di Frassinello

Frassinello Monferrato

 -  Centro a 2.3 km BED AND BREAKFAST

Verifica Prezzo e Disponibilità


Attendere...
giovanna A.

giovanna A.

Iscritto da:
Maggio 2013
  • Lingue:
Affitta in sicurezza

Prenota la tua vacanza in sicurezza. Segui i nostri consigli ed evita le truffe.Scopri di più

Ecco come trovare la tua casa vacanze in completa serenità
Le 6 regole d'oro per evitare le truffe
  • Verifica il prezzo

    Diffida di alloggi con prezzo molto basso e fotografie spettacolari. Bisogna essere realisti e confrontare i prezzi di immobili simili per essere sicuri che il prezzo indicato sia "giusto" e proporzionato.

  • Verifica l'indirizzo

    Verifica che i dati inseriti nell’inserzione siano corretti. Chiedi l’indirizzo esatto della struttura e verifica l’effettiva collocazione della casa e la corrispondenza delle foto dell'esterno con Street View di Google Maps.

  • Verifica i dati dell'inserzionista

    Contatta l’inserzionista, anche telefonicamente, per risolvere tutte le tue curiosità e avere ulteriori dettagli. Se hai ancora dubbi fai una ricerca sul web utilizzando i dati che ti ha fornito.

  • I proprietari di fiducia sono con noi da tempo

    Controlla la data di iscrizione dell’inserzionista al sito (trovi mese e anno nella pagina dell'annuncio): inserzionisti più “anziani” garantiscono una sicurezza maggiore (altrimenti sarebbero già stati bloccati).

  • Modalità di pagamento più sicure

    Il bonifico bancario è più sicuro poiché si ha traccia di tutta la transazione. Diffida se ti chiede di fare il pagamento su Postepay, Cartalis, Western Union, MoneyGram, o altre carte prepagate.

  • Richiedi al proprietario un documento di conferma

    Chiedi al proprietario un contratto firmato. Non dare nulla per scontato e metti per iscritto tutte le condizioni concordate: prezzo, caparra, politiche di cancellazione, depositi cauzionali, spese extra e così via.

Conserva tutta la corrispondenza per posta elettronica e messaggi.
Se hai dubbi o c'è qualcosa che ti insospettisce anche dopo aver seguito le accortezze riportate qui sopra segnalacelo scrivendo a info@casevacanza.it.
SEI STATO VITTIMA DI UNA TRUFFA ONLINE?
Sporgi immediata denuncia alla polizia postale
https://www.denunceviaweb.poliziadistato.it/polposta/wfintro.aspx
  • Riferimento
    1385237
  • Tipologia
    Bed and Breakfast
  • Superficie (m²)
    35

  • Occupanti
    2
  • Extra
    2
  • Letti Doppi
    5
  • Locali
    1
  • Bagni
    4+
Dettagli

Servizi
  • Giardino
  • Parcheggio
  • Portineria
  • Terrazza / Balcone
  • TV

Caratteristiche
  • Adatto ad anziani
  • Animali Ammessi

Attività
  • Golf
  • Trekking
VISUALIZZA LUOGHI DI INTERESSE
Descrizione

Il Castello di Frassinello offre a tutti i turisti la possibilità di pernottare nelle quattro eleganti stanze ubicate al primo piano dell’ala nobiliare, che vantano diverse caratteristiche per stile e arredamento, dotate di servizi e moderni comfort. Arredate con mobili d’epoca e impreziosite da soffitti finemente affrescati, le camere da letto, l’adiacente salotto e la piccola biblioteca conservano il loro aspetto originale e si presentano come affascinanti scorci di storia da vivere e scoprire. Dalle finestre e dalla splendida loggia, si potrà godere, nelle giornate più limpide, il meraviglioso paesaggio collinare del Monferrato.


Consigli e attività

IL VINO
Il Grignolino, la Freisa, il Barbera, il Barbesino e la Malvasia sono le principali varietà di vino prodotte dai vigneti di Frassinello Monferrato e dintorni.



Il Grignolino del Monferrato Casalese, in particolare, è il prodotto simbolo della zona, ne porta il nome ed è veicolo di identificazione e promozione del territorio. Pare che il nome derivi da “Grignola”, termine dialettale astigiano utilizzato per indicare i vinaccioli che in questo tipo di uva sono molto abbondanti. Ha colore rosso rubino chiaro, tendente all’arancione quando è invecchiato. Il suo profumo è delicato, con note di rosa e pepe, e si presenta al palato di buon corpo, asciutto e dal retrogusto amarognolo. Si tratta di un vino che trae origine da un vitigno difficile che il grande enologo Luigi Veronelli definì “vitigno di terre elette”, ma solo dopo aver dato al Grignolino “dell’anarchico o del testabalorda”. Spesso nel Casalese questo stesso vino veniva chiamato Barbesino, termine poi usato per lanciare un nuovo rosso del Monferrato nato dall’unione di uve Barbera, Grignolino e Freisa.




LA CUCINA
La cucina monferrina ha assimilato svariate influenze a causa delle continue dominazioni subite, dai Paleologi, ai Gonzaga fino ai Savoia. Inoltre le caratteristiche ambientali della cascina di collina, la stalla, l’orto, la vigne e i numerosi alberi da frutta permettono al Monferrato una cucina ricca di varietà e sapori.
Il prodotto tipico più famoso è l’agnolotto, diffuso in tutto il territorio e cucinato con diverse ricette. Di pasta molto sottile con un ripieno di carni rosse e bianche, uovo, parmigiano e verdure, si serve in brodo, come tradizione vuole, o con un condimento di sugo d’arrosto o brasato. Portata fondamentale dei grandi pasti festivi è il bollito misto, preparato con carne di bue, pollastro o gallina, cotechini e salamini. La ricetta originale vuole che sette siano i tagli nobili, sette quelli minori e sette le verdure che accompagnano il bollito. La salse, i cosiddetti “bagnetti” incorniciano e insaporiscono il piatto. Un'altra ricetta fondamentale è il fritto misto alla monferrina: interiora, carne, verdure, rognoncini di vitello, amaretti e mele. Tipicamente servito impanato, fritto e caldissimo. La bagna cauda (ovvero salsa calda), piatto invernale da gustare con amici, è a base di olio extravergine di oliva, aglio, acciughe sotto sale e verdure, tra cui i cardi. Si consuma intingendo le verdure nella “bagna” di olio, acciughe e aglio. Infine, i dolci: budini, pere cotte al grignolino, pesche ripiene di amaretti, torte di zucca e mele, probabile ricordo dei Gonzaga. Tipici del casalese, i krumiri, biscotti dalla particolare forma arcuata composti da farina, aromi e burro. Buoni da mangiare da soli, sono deliziosi intinti nella Malvasia e nei passiti.



I PRODOTTI



Le verdure, dai carciofi in collina a peperoni e asparagi nel piano verso il Po e le erbe, come le ortiche e denti di cane sono utilizzate per frittatine, risotti e minestre. Le carni sono rosse, usate per i bolliti, e bianche come polli, conigli e oche. Gli affettati tipici sono la muletta, un insaccato di carne e lardelli di suino e il salame cotto. Il pane è la Monferrina, rigorosamente bianco e di pasta dura. Tra la frutta che si coltiva nel territorio, si ricorda uva, mele, pere, ciliegie e fichi. Non mancano noci e nocciole. Con le noci, nocciole, fichi, mele cotogne, pere e mosto d’uva si prepara la mostarda d’uva. Fiore all’occhiello del territorio è il tartufo, a cui sono dedicate numerose rassegne nella stagione autunnale, tra cui la Fiera del Tartufo a Moncalvo la terza e quarta domenica di ottobre e La Sagra del Tartufo Bianco nel primo fine settimana di novembre a Cella Monte.


Tariffe
Tariffa Standard
A Notte Giorno d'ingresso Giorno d'uscita
65€ Qualsiasi Qualsiasi

Questa proprietà ancora non è stata valutata.
Puoi essere tu il primo a valutarla!
Registrati per telefonare al proprietario